VIAGGIO EQUADOR & GALAPAGOS 2016

A metà Novembre un Viaggio Favoloso per visitare le principali località turistiche dell' Equador continentale e per finire l' esperienza darwiniana del parco Marino delle Isole Galapagos.

TEATRO REGIO - STAGIONE OPERE E BALLETTI

1/9/17

Vi offriamo la possibilità di fare:

ABBONAMENTI NOVE TITOLI

ABBONAMENTI QUATTRO TITOLI

ACQUISTO SINGOLI SPETTACOLI

Partenza in bus dalla Stazione di Ivrea

con accompagnatore dell' Agenzia

LA TUA POLTRONA AL CARIGNANO - TEATRO STABILE DI TORINO

1/9/17

Possibilità di abbonamenti:

6 mercoledì

oppure

otto mercoledì

Possibilità di acquisto Biglietti singoli Spettacoli.

Partenza in bus da Stazione di Ivrea

con accompagnatore dell' Agenzia

CONCERTI AL LINGOTTO

1/9/17


Abbonamenti o spettacoli Singoli per

i Concerti del Lingotto

all' Auditorium Giovanni Agnelli

Partenza in bus dalla Stazione di Ivrea

con accompagnatore dell' Agenzia

TEATRO ALFIERI - FIORE ALL' OCCHIELLO

1/9/17


Possibilità di acquistare singoli Spettacoli

al Teatro Alfieri di piazza Solferino

Partenza in bus da Ivrea

con accompagnatore dell' Agenzia

ESPERIENZA CARNEVALE

STORICO CARNEVALE IVREA 2017

27/2/17

Giornata di esperienza sul campo per provare l' emozione di partecipare alla famosissima battaglia delle arance.

SALI SUL CARRO E TIRA CON NOI

STORICO CARNEVALE IVREA 2017

27/2/17

Una giornata su un carro del tiro delle arance forniti di tutta l' attrezzatura necessaria ad affrontare la famosa battaglia delle arance!

UNA GIORNATA CARNEVALESCA

STORICO CARNEVALE IVREA 2017

26/2/17

Passeggiando per le vie del centro alla scoperta dei segreti del Meraviglioso Carnevale di Ivrea.

Assaggeremo i Piatti Tipici della Tradizione ed assiteremo alle manifestazioni Storiche più importanti.

GITE AGENZIA 2017

16/1/17

BRUEGHEL

Capolavori dell’ arte Fiamminga

26 Gennaio 2017

Venaria Reale – Partenza ore 15:00

Bus + Visita Guidata 35.00 euro – Tessera musei 25.00

REGGIA DI MONZA E MOSTRA MONACA DI MONZA

4 febbraio 2017

Partenza ore 08:30

Bus + Visita Guidata 48.00 euro

TOULOUSE LAUTREC

La Belle Epoque

16 Febbraio 2017

Torino – Partenza ore 18:30

Bus + Visita Guidata 38.00 euro – Tessera musei 28.00 euro

MIRO’

Ottobre 2017

Palazzo Chiablese

Bus + Visita Guidata

PETER LINDBERG a different vision on fashion photography

Novembre 2017

Venaria Reale

Bus + Visita Guidata

CARAVAGGIO EXPERIENCE

Maggio 2017

Venaria Reale

Bus + Visita Guidata

KANDINSKY – KLEE - BALLA

Maggio 2017

GAM

Bus + Visita Guidata

TITANIC – The Artifact Exhibition

Marzo 2017

Venaria Reale

Bus + Visita Guidata

Ricordiamo al Forte di Bard la Mostra Icones di Robert Doisneau aperta fino ad Aprile.

FESTIVAL DELLA LETTERATURA

6/1/17

Leggerezza è dunque per noi l’atto, anzi la sostanza stessa del leggere.

Qui vogliamo affrontare il tema della lettura con una leggerezza che non vuol dire né sbadataggine né mancanza di serietà: siamo molto seri e molto concentrati nel volerci divertire, nel voler condividere un testo, e il piacere della sua lettura.

Vogliamo vivere con voi, con noi, un incanto: la sensualità della parola ­– letta, ascoltata, analizzata, scelta, tradotta, interpretata, commentata, assaggiata, cantata.

Per quattro giorni ci divertiremo, e quello che ad alcuni può sembrare anomalo o nuovo è che ci divertiremo con i libri, e grazie ai libri. Una casa editrice e una libreria si sono incontrate e hanno messo intorno a un tavolo, e intorno a un’idea, tante realtà: piccole e grandi, locali e nazionali, pubbliche e private; e tutte hanno aderito con entusiasmo alla creazione di questo festival, che di entusiasmo è fatto e si nutre. Nella nostra idea, è una invasione (pacifica, s’intende) dei libri nella città, nella vita di ciascuno di noi, nel nostro tempo.

 

308_Cena-itinerante_53771901decc6.pdf

 

CANAVESE ROMANICO

4/1/17

~~La conformazione naturale dell’anfiteatro morenico ha trasformato la zona del Canavese in un luogo di passaggio e di scambi, un confine protetto per tre lati dalle serre tra i monti e la pianura e una facile via verso il nord attraverso i passi del Piccolo e del Grande San Bernardo.
Già in epoca alto medievale il territorio viene munito di strutture difensive che ereditano la funzione di controllo territoriale introdotta in epoca romana, ma è soprattutto il progressivo consolidarsi della penetrazione del cristianesimo che ci regala alcuni gioielli del romanico che ancora oggi occhieggiano tra i boschi delle verdi colline canavesane o spiccano nel tessuto trasformato dall’urbanizzazione moderna.

Attorno al Castello di Masino si sviluppano percorsi che permettono di conoscere queste vive tracce di storia, seguendo la naturale tripartizione del Canavese, a partire dalle colline dolci al confine con la pianura del Po, sino alle due muraglie moreniche ai lati della Piana d’Ivrea.

Primo itinerario “Dalla piana di Borgo d’Ale alla collina di Masino”
Partenza dalla Chiesa di San Michele di Clivolo (con affreschi dell’XI sec.), presso Borgo d’Ale; prosecuzione verso le rovine della “Gesiasa” di Santa Maria d’Areglio e di San Dalmazzo ad Arbaro; visita Santa Maria della Cella a Meoglio con l’isolata chiesa di san Barnaba. Per gli appassionati di trekking è consigliabile una diramazione verso il masso erratico detto la “Pera Cunca”, incisa a coppelle in età celto-ligure; nei boschi permangono tracce delle strutture di difesa di epoca longobarda, dette le “chiuse”.

Secondo itinerario “Il Lago di Viverone e la serra morenica”
Partenza dall’antico monastero benedettino di Cella San Michele e prosecuzione verso la chiesa preromanica del “Gesiun”; in seguito visita dei recetti medievali di Piverone e di Magnano e della chiesa di San Secondo, presso la comunità monastica di Bose. Per gli appassionati di trekking è consigliabile una diramazione verso il piccolo lago di Bertignano, dove furono trovate piroghe preistoriche e tracce di antichi insediamenti o verso il “Roc d’la Regina”, pietra scavata forse in epoca longobarda, in frazione San Lorenzo di Roppolo.

Terzo itinerario “La Fruttuaria e il Lago di Candia”
Partenza dall’abbazia cluniacense della Fruttuaria a San Benigno Canavese, fondata Guglielmo da Volpiano e voluta da Arduino Marchese d’Ivrea e Re d’Italia, con affreschi e mosaici dell’XI secolo; prosecuzione in direzione del Lago di Candia, su cui si affaccia la chiesa di Santo Stefano del Monte, dell’XI secolo, dotata di cripta sotterranea e affreschi. Per gli appassionati di trekking è consigliabile una diramazione verso la Torre di Castiglione, oppure verso la zona naturalistica del lago.

Quarto itinerario “Bollengo, Chiaverano e Andrate”
Partenza da Bollengo e visita della chiesa dedicata ai Santi Pietro e Paolo in Pessano, risalente all’XI secolo; a seguire visita della pieve Santo Stefano di Sessano, presso Chiaverano, con affreschi: entrambe le chiese sono caratterizzate dalla presenza del clocher-porche, il campanile sulla facciata con portico di accesso.
Prosecuzione verso Andrate, per la visita del campanile romanico della chiesa di Santa Maria. Per gli appassionati di trekking è consigliabile una diramazione sulla serra morenica di Bollengo. verso l’isolato campanile della scomparsa chiesa di San Martino, detto il “Ciucarun”.

Quinto itinerario “La Valchiusella”
Partenza dai ruderi del ponte romano di Vistrorio e visita della vicina chiesa a clocher porche di Lugnacco, dedicata alla Purificazione della Vergine, dell’XI secolo. Nei pressi è presente un menhir dell’età del bronzo, che testimonia dei primi insediamenti sul territorio. Spostamento verso il borgo di Pecco, dove si potrà osservare il campanile romanico della chiesa di San Michele Arcangelo e prosecuzione lungo la Valchiusella, alla ricerca dei ponti romanici che collegano le due sponde del torrente che dà il nome alla valle, sino all’abitato di Fondo.
Per gli appassionati di trekking è consigliabile una visita della zona delle miniere di Traversella o una passeggiata sino al nascosto lago di Meugliano; chi ama le escursioni più lunghe potrà raggiungere mete montane dai sentieri che partono dal ponte romanico di Fondo.


Quinto itinerario “Favria, Sparone e San Ponso”
Partenza dalla Chiesa di San Pietro Vecchio di Favria, del XI-XII secolo con affreschi quattrocenteschi di scuola spanzottiana; prosecuzione verso l’abitato di San Ponso dove è possibile ammirare il battistero del X secolo, soprelevato con un campanile nel corso del Cinquecento.
Visita della Rocca Arduinica di Sparone e dell’annessa chiesa romanica di Santa Croce, ricca di affreschi del XIV secolo.
Per gli appassionati di trekking è consigliabile raggiungere i laghetti di Ceresole Reale e di lì proseguire per i sentieri di montagna amati dal Re Vittorio Emanuele II, verso il rifugio Savoja.


Sesto itinerario “Ivrea Romanica e Settimo Vittone”
La cattedrale di Santa Maria Assunta, le cui prime strutture risalgono addirittura al IV e V secolo, viene realizzata attorno all’anno Mille e vanta una cripta con il sarcofago romano di Atecio Valerio, adibito ad urna reliquiaria per le ceneri di San Besso, la struttura del deambulatorio, resti del chiostro e le due torri campanarie romaniche. Sempre ad Ivrea è possibile osservare la torre della scomparsa abbazia di Santo Stefano.
Prosecuzione verso Settimo Vittone: visita della pieve di San Lorenzo e dell’annesso battistero ottagonale dedicato a San Giovanni Battista, risalenti al IX secolo. Il battistero è posto sotto la tutela del FAI.
Per gli appassionati di trekking è consigliabile percorrere i sentieri che conducono ai ruderi del Castello di Cesnola.

Pagina successiva